Sistema automatizzato per produzione PRP ad uso autologo

Tra gli emocomponenti ad uso non trasfusionale, un ruolo centrale ha assunto il plasma ricco di piastrine (PRP) che costituisce un potente concentrato di fattori di crescita impiegato nelle sedi chirurgiche dove occorra accelerare i meccanismi di rigenerazione tissutale stimolando la proliferazione delle cellule. Il PRP è oggi considerato come un candidato promettente da utilizzare in medicina rigenerativa/riparativa. 
Il PRP è ottenuto con un sistema certificato basato sulla diversa densità delle varie cellule.
Il sistema proposto dalla Real Medical è basato sulla semplificazione e sulla relativa automatizzazione del protocollo per la produzione di PRP che, impiegando un circuito chiuso e sterile di tre sacche appositamente disegnato, è in grado di produrre emocomponenti clinicamente sicuri e con caratteristiche di alta resa e scarsa contaminazione. 
Le sacche triple, costituite da una sacca madre e da due sacche satelliti, consentono un volume massimo di raccolta pari a  200 ml  di sangue intero (CPDA-1=28 ml) ed hanno integrato  un sistema di campionamento per il prelievo di sangue dal paziente.
Per facilitare la procedura, la Real Medical mette anche a disposizione un separatore automatico di emocomponenti, Bag Press Bio45 Plus, in modo da ottenere, in due step, tramite protocolli validati, il volume di PRP desiderato.

  • Procedura semplice e non invasiva
  • Circuito chiuso e sterile
  • Non è previsto l’impiego di ulteriori strumenti, se non quelli messi a Vostra disposizione, per l’estrazione del PRP
  • Minima potenziale contaminazione da EC
  • Minimo rischio di danno agli emocomponenti

Dai risultati ottenuti, in collaborazione con diverse strutture ospedaliere, tale procedura garantisce di ottenere una concentrazione piastrinica pari a 1 x 10 e^6/ul ± 20% rispetto allo stato basale in linea con le indicazioni previste dal Ministero della salute secondo il Decreto del 2 novembre 2015.